Si evidenzia che le prove scritte sono previste, come per la sessione precedente, per i primi giorni di settembre e precisamente il 3 e 4 settembre 2014, mentre le domande per la partecipazione agli esami dovranno essere presentate entro il termine perentorio del 30 giugno 2014.

Gli interessati dovranno essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio individuati alla lettera d) dell’art. 3, comma 2, della legge n. 12/1979, così come esplicitati nel parere n. 1540 del 23 ottobre 2012 rilasciato a tal fine dal MIUR – Consiglio Universitario Nazionale (CUN):
 
A) diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza, in scienze economiche e commerciali o in scienze politiche ovvero diploma universitario o laurea triennale in consulenza del lavoro;
B) laurea triennale o laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) tra quelle appartenenti alle seguenti classi di cui al parere del CUN n. 1540 del 23/10/2012:
 
Classe L-14: scienze dei servizi giuridici;
Classe L- 16: scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione;
Classe L-18: scienze dell’economia e della gestione aziendale;
Classe L-33: scienze economiche;
Classe L-36: scienze politiche e delle relazioni internazionali.
 
Laurea magistrale appartenente a:
Classe LM-56: scienze dell’economia;
Classe LM-62: scienze della politica;
Classe LM-63: scienze delle pubbliche amministrazioni;
Classe LM-77: scienze economico-aziendali;
Classe LMG-01 delle lauree magistrali in giurisprudenza
 
C) I titoli equipollenti ex D.I. 09/07/2009 ed equiparati ex D.I. 11/11/2011 (ai sensi del citato parere del CUN n. 1540 del 23/10/2012), nonché le corrispondenze individuate nel Decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca n. 386 del 26/07/2007 in relazione alle Classi di cui al medesimo parere del CUN n. 1540 (riferite in particolare ai seguenti titoli di studio:
 
Classe 15: scienze politiche e delle relazioni internazionali;
Classe 19: scienze dell’amministrazione;
Classe 31: scienze giuridiche).
 
D) Oltre alle ipotesi sopra menzionate, sono ammessi coloro che abbiano già ottenuto il riconoscimento di idoneità del proprio titolo di studio da parte dell’ organo competente (CUN) cui abbiano fatto specifica richiesta o che, avendo ottenuto il certificato di compiuta pratica o essendo iscritti al registro dei praticanti dei consulenti del lavoro entro il 22 gennaio 2013, data di pubblicazione del primo bando del menzionato parere del CUN n. 1540, otterranno il relativo parere ove necessario, nonché coloro che abbiano conseguito i titoli di studio di laurea quadriennale in sociologia e di laurea, classe 14, in scienze e tecniche della comunicazione e che abbiano ottenuto il certificato di compiuta pratica o risultino iscritti al registro dei praticanti dei consulenti del lavoro entro la predetta data del 22 gennaio 2013;
 
E) i candidati che siano in possesso di un titolo di studio conseguito in uno Stato diverso dall’Italia dovranno produrre attestato di idoneità ottenuto in Italia da parte degli organi competenti, ai sensi dell’art. 12 legge n. 29/2006 e del decreto del Presidente della Repubblica n. 189/2009 
 
Si conferma che dal 23 gennaio 2013 non è più possibile richiedere riconoscimenti individuali sull’idoneità del proprio titolo. Mentre, dalla stessa data, il titolo di studio di laurea quadriennale in sociologia e di laurea, classe 14, di scienze e tecniche della comunicazione non possono più essere considerati titoli utili per l’iscrizione al Registro dei Praticanti.
 
 
Menu